Vuoi contattarci?

Compila il contact form!

 





Title Image

Amore e Psiche ai tempi del business

Amore e Psiche ai tempi del business

Una delle basi fondamentali della buona comunicazione è la qualità della relazione fra cliente e agenzia.

Un presupposto direi fondamentale per avere sempre risultati all’altezza delle aspettative e della gratificazione di entrambe le parti.

Fiducia, correttezza, unione d’intenti, pensiero strategico condiviso, valorizzazione e rispetto dei ruoli, professionalità: sono queste le parole chiave di un rapporto costruttivo e proficuo che duri negli anni e che consenta, ad agenzie e clienti, di lavorare insieme per una comunicazione di qualità, che torni a fare davvero la differenza per il business e per i risultati desiderati.

La crisi globale e locale hanno reso spesso il rapporto fra clienti e agenzie vittima di dinamiche che creano limiti alla progettualità, alla visione d’insieme e all’approccio di partnership.

 

Tutto questo non ha fatto altro che generare dei deleteri circoli viziosi.

La comunicazione fatta in modo emotivo, approssimativo e veloce non può generare ritorni. Le aziende pensano di tagliare gli investimenti, le agenzie sono costrette a tagliare la qualità.
E tutto il sistema rischia così di crollare.

La prima cosa che facciamo quando incontriamo un nuovo cliente è metterlo a conoscenza del pericolo di intraprendere entrambi, per fretta o per volontà di risparmio, un metodo di lavoro sbagliato, basato sì sulla comunione di obiettivi, ma senza una visione lucida e fredda delle problematiche.
Questa ci offre invece l’interpretazione del mercato in modo oggettivo e disincantato, permettendoci di lasciare sensazioni e coinvolgimenti emotivi, fuori dalle strategie.

 

Molti clienti (non i nostri, per fortuna) sperano di guadagnare spremendo le agenzie.

Le agenzie cercano a loro volta di sopravvivere risparmiando o abbattendo la qualità del lavoro.
Ma facendo così rinunciano alle migliori professionalità e danneggiano, non solo i committenti, ma il loro stesso futuro.

Bisogna impegnarsi ogni giorno su temi di questo tipo con iniziative concrete: occorre sincerità ed onestà. Occorre trasparenza.
Così come se avessimo bisogno di un medico che curi la nostra salute, non ci sogneremmo mai di “tirare” sull’onorario, allo stesso modo, dovremmo chiedere all’agenzia di curare al meglio la salute della nostra comunicazione, valutandone la professionalità e le capacità oggettive.
Proponendoci degli onorari giusti ed equiparati al mercato di oggi.

 

Alice lavora da oltre venti anni in questa direzione.

Attraverso un dialogo giornaliero con tutti gli attori della comunicazione, dai fornitori ai clienti stessi.

Lo dimostrano i risultati ottenuti, gli oltre 200 clienti gestiti nel 2016 ed i contratti stipulati con aziende committenti medie e grandi in tutta Italia.

Il nostro impegno è quello di contribuire a ricreare la cultura del rispetto e della professionalità, che le logiche di un mercato spaventato e pessimista hanno quasi disintegrato.

I risultati sono la migliore pubblicità. Condividi il Tweet
E risultati offriamo ai clienti, per continuare a crescere insieme.
 

Da bambina, quando con mia sorella eravamo in macchina, guardavamo attraverso i finestrini, i manifesti affissi per la città. Quando lavoro ad un progetto di comunicazione penso sempre all’effetto che farà sui bambini.

landi@studioalice.it

Post a comment